ANDROMEDA

novembre 27, 2013
Andromeda Galaxy

Andromeda Galaxy (Photo credit: Skiwalker79)












Fu casuale , un incontro speciale. 

Salirono insieme, Andromeda e Profetess Cassandra, sul terrazzo, 
per annaffiare il mango con un po' di rhum . 
Seguirono parole, confessioni e molte dolcezze. 
Si precipitarono ognuna verso le mete proprie avendo unito 
I propri destini . 
Andromeda decise di salire le scale per sussurrare 
dei segreti ad una stella maggiore, 
fu un lungo viaggio che oscillava le proprie vene. 

Mistica, fluviale, insegno' il canto ai pianeti . 
Erano secoli che Nettuno non ammirava un tale spettacolo. 
Profetess Cassandra aveva percorso, su un tappeto volante 
le valli e I centri da Taskend ad Alma Ata . 
Era curiosa la gente . 
Tutti volevano sapere il nesso , la fisima , la storia .

In due avevano instaurato un insieme, un legame. Ogni tanto respiravano , ma sempre dicevano :  
And every breath we drew was hallelujah .

Stravoglia

marzo 18, 2013
[The Vatican I, Rome, Italy] (LOC)

[The Vatican I, Rome, Italy] (LOC) (Photo credit: The Library of Congress)

Stravoglia di tenerti la mano 
in un chiaro di luna e vederti
senza guardarti , 
riflessa nel pianeta che 
scorre timido, in fronte 
alla tua femminile 
presenza. 
Stravoglia di accompagnarti in 
un cammino eterno; 
orme unite in passi di 
sincronia per la passeggiata 
delle anime e dei corpi .
 
Stravoglia di sentire il profumo dei tuoi abiti colorati 
e dei sciondoli della tua pelle,
dei pigmenti nani tutti spruzzanti di desideri infiniti.
Stravoglia di iniziarti un rito, vestita di rosso lungo, 
scollattissima con seno evidente, mentre balli con una maschera
e ti depositi I piedi in dei cerchi segnati, 
un movimento che ti fa volare il corpo dentro al tessuto che ti rivela.
Stravoglia di vederti contenta, ridere, e sentire 
la tua voce che inneggia le canzoni e le liriche.
Stravoglia dei tuoi suoni e dei tuoi  movimenti silenziosi, 
invitanti a darti le carezze e sentire il tuo basso ventre, 
mentre I tuoi capezzoli si induriscono e si mettono in posa, 
chiedendo una fotografia al vento che li sfiora. 
Stravoglia di sentire la tua anima bagnata, 
e la tua bocca muoversi intorno all'amore che ti piace mordere 
e baciare.
Stravoglia tua di ricevere in te in atto di spirito e di passione, 
un cuore e un corpo che ti danno sensualita' e pienezza,
una sessualita' che cerca sicurezza e desidera confermarsi per 
l'amore, in voglia e sensualita'.
Stravoglia di sentire e crescere, vedere la vita 
svilupparsi intorno ai desideri piu' intimi di particolari dolcezze.
Stravoglia di coccole e d'affetto.
Stravoglia di unione e di abitare la pelle e l'anima di chi si ama.