Il Pinot della Simpatia !

settembre 2, 2013
Pinot Noir Grapes

Pinot Noir Grapes (Photo credit: thor_mark)

 

Quello
che sei.

 

Sei un vento che carezza , una parola che riscalda , una frase
che interpreta, una dolcezza che intrattiene, un’amabile presenza e
un’affabile elaboratrice di te stessa.

 

Sei la vena nel polso, la pesca
che genera vita e la cantante del corpo.

 

Sei il sentimento che inonda,
il tuono benevolo , la sensibile ascoltatrice e l’intelligente donna che
si regala.

 

Un letto sfatto e rifatto dentro a un sorriso di sensi.

 

Sei
la verita’ della diretta, la cuoca delle zucchine, una vita di bonta’.

 


Il pensiero che sfiora il discorso : la donna fluviale.

 

Sei il cuore
nell’amore e la passione dell’incontro.

 

Il Pinot della simpatia. !

 

 

 


IBIZA

agosto 1, 2012

 

Ibiza

Ibiza (Photo credit: Wikipedia)

 

La verve contamina le cale, un sapore di luna che ospita il tramonto.

Coglie la vita da precoce infanzia, invita a noleggiare I giorni, per il mondo che non tace.

Fugace, corre ombreggiata, si sente fra I ritmi battenti di generose liriche.

Non accenna a scomparire, malgrado profezie inattese e affetti ondeggianti.

Una brume fantastica l’avvolge, issa il calore e il freddo nello stesso dito.

Entusiasta, una folgore , dei cerchi di risate.

Trastulla il vino a non ricordo, opera la natura a non ripetersi.

Esclusiva emozione, una terra sospesa.

Un’isla di allegorica dimensione, in mezzo ai mari .

E’ l’anello che imbellisce lo spazio conosciuto.

Nel pianeta una rondine respira, delle onde, un tumulto.

Feste e vita, si cattura la vena dello spirito .

Un’anima magica elabora la cadenza e genera la ritmica.

Singolare, immobile, si lascia carezzare dai venti e dalle acque, non si intimidisce.

Offre I fianchi al ballo delle sirene, un dinamismo introvabile la rianima.

Storie colorate, momenti sdraiati, sappienti sabbie, e’ la piu’ lunga crociera del sonno che va!


Intensa

luglio 30, 2012
Magica

Magica (Photo credit: SAO!)

Intensa, una goccia, un grappolo.

Sensibile, il vento di mari , di monti e delle direzioni.

Magica, rifletti le luci degli specchi, grattacieli di gioia e spettacolari panorami.

In amore , un dare perpetuo , una costanza : il prossimo .

Generosa, riempi gli oceani da uno sguardo sottile, impregni I cieli dalla tua tenerezza.

Buona come un fiume che annaffia le valli.

Elegante come una baguette dietetica, unica e folgorante.


Sentire l’abbraccio

gennaio 30, 2012
English: Lacrima @ Underworld Polski: Lacrima ...

Image via Wikipedia

Italiano: carciofo alla giudia, ghetto ebraico...
Image via Wikipedia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La poesia nella prosa,

Intensi sguardi e lunghi incontri.

dolcezza , complicita’, aspettative.

Elevata fiducia e spazio alla propria identita’.

So che sai.

Luogo per confidarsi,

progetti e sacrifici.

Comunalita’, La terra fertile per la ricca amicizia.

Un libero sviluppo dell’essenza del se’.

L’affetto!

Conferisce al corpo la grazia del sentimento,

Fa scendere una lacrima all’emozione,

Nutre la presenza.    

Conosce in parte, sente potente.

Pulsa effervescenza .

L’affetto !

Indire l’eco alla bellezza, accogliere la vitalita’.

Sentire l’abbraccio.


Wild Young Girl

gennaio 7, 2012
Italiano: Nunzio Sciavarrello - L'ombra sulla ...

Image via Wikipedia

Wild Young Hearts
Image via Wikipedia

Presa tra incalcolabili variabili, pendola in spazi intricati.

Consuma l’erba di infiniti impegni, da lontano insormontabili.

Si eleva ad arrampicare gli alberi di difficolta’,

I monti e gli oceani le trasmettono ugole di scosse.

Annovera, una plausibile reminescenza di sguardi intensi.  

Aliena la propria quotidianita’, pensando ad un ordine.

Insonne, perde la sua prespicacita’, pur acquisendo strati di densita’.

Scava dentro la piu’ segreta sfera e cerca la chiave del mistero.

Si annuncia abbracciata ad un’ opera tediosa.

Desidera la vita, vorrebbe saltare di gioia.

Talvolta pero’ opere d’arte accelerate forgono un’inqualificabile malinconia.

Si abbatte una sensazione di disfatta, di impotenza.

Di fronte al muro, si crede ferma, con qualifiche quasi terminate,

Helas, ella pensa, wild young girl.

Proiettata dall’adolescenza verso l’abbraccio del vero mondo, vive una lunga fuga.

Si addentra in mille situazioni , molti ormoni , spettacolo delle emozioni.

Si trova di nuovo al luogo di partenza.

Con caparbieta’ , capisce I limiti, e disegna un presente.

Lavoro, lavoro e poi lavoro.

Una convivenza, una indipendenza. 

Rifiuta I moralismi, difende la propria liberta’, vive il suo corpo, escogita fantasie.

Si clicca I polpastrelli.

Ma, ignara , sulla sua scia non lineare, parte una sua ombra selvaggia.

Un surreale inseguimento.

Sotto l’involucro, si stacca la sua anima/ombra e vaga, per captare suoni e sentire presenze.

Catapulta immagini, e persegue la vita che gira su una ruota di sacrifici giornalieri.

Si alza, fragile, si raccoglie, ricostituisce I suoi pezzi, reinventa un diverso mosaico.

Un processo operoso , con sicuramente degli sbagli che l’aiutano a autoconoscersi.

Nuota nella sua interiorita’, suonando inni di musicali note.

La solitudine la cerca e le chiede compagnia.

La sua ombra la raggiunge ed offre al battito del mondo un sorriso ed un cuore.

Sa perfettamente che la crescita la portera’ al cambio,

L’evoluzione sua.

Romance will always embellish her noble spirit,

Love and beyond, will sustain her essence,

Light will never abandon her delight,

Her true dreams will assemble reality.

Wild Young girl, ……………………. 


L’anno che se ne va e quello che viene

dicembre 30, 2011
English: Ornamental maiolica plate of Laterza,...

Image via Wikipedia

 

Mi sembrava una persona in acqua che lottava con le onde.

Giocava con I delfini o fuggeva dalle orche.

Faceva surf e nuotava.

Esplorava il sottomare, passava il tempo con I suoi amici, talvolta rideva,

altre mi guardava e si appellava al mio aiuto.

La sua spensieratezza derivava dalla mia generosa presenza a riva.

In silenzio.

Costantemente vigile.

La rassicuravo, ma probabilmente aspettare la sua cognizione del tempo che corre,

era come perseguire una strada infinita. Impossibile ?

La percezione della sua maturita’, scuoteva le mie aspettative

e si creava qualvolta uno scisma fra me e il mare.

L’anno che se ne va !

Si proiettava verso il futuro con immensa vitalita’, calcolava I rischi

e concentrava le sue azioni, sul vivere un sano equilibrio fra le emozioni e le privazioni.

I suoi sacrifici elaboravano una traettoria di maturita’,

un disegno fra la sua infanzia, la sua puberta’, la sua giovinezza

e la sua effervescenza spruzzante.

Modellava le tappe a carico del vissuto, esplicava ogni angolo basandosi sulle bellezze dei sensi.

Sfavillava bonta’, abbracciava maioliche, annaffiava un progetto.

L’anno che viene ! Un sogno ?


Fiocchi

novembre 19, 2011
 

fiocchi 

Mimica, fantastica, elaboratrice di confetti di cuori.

Sensitiva, abbracci il sentiero e ti domandi i quesiti .

Approva te stessa e parti alla ricerca, un infinito percorso della propria e valorosa storia .

Scrivi te un murales, e nota la tenera sostanza del senso.

Il ventaglio del principe ti consente di conoscere la mescolanza di fiere e sagre di affetti.

Riprendi il battito,che spesso ti si fermeranno i fluidi all’improvviso.

Le gelate della contentezza, fiocchi.