Ascoltare i dipinti:La Pasqua

aprile 23, 2011
La Pasqua di Macchianera /1

Image by Gianluca Neri via Flickr

 

Amore mio buongiorno.

Inizio questo sabato di luce, pensando a te.

Sono rimasto molto colpito dal fatto che eri …………. dopo cena .

Mi rendo conto amore veramente che vivi una fase particolare anche se intorno a te ci sono tante persone.

Amore, la tua sensualita’ e la tua sensibilita’ sono un binomio espressivo dove Chagal, Monnet e Vangogh appaiono sciapi a confronto.

La ricchezza assoluta della tua anima sfamerebbe l’umanita’ e toglierebbe le ingiustizie.

Amore la tua purezza grandiosa e’ il momento dove l’eternita’ si ferma per alimentarsi al pozzo della tua risorsa.

Le tue parole non scritte, e I tuoi silenzi sono molto loquaci, e rappresentano le espressioni d’arte con colpi di pennello della maestria fantasiosa.

Non un dilemma ma una salvaguardia.

Non ho mai sensato un’atmosfera di vita quanto la tua , intorno al quotidiano.

Credevo tu fossi la minestra della risata, ma risulti il festival della sonorita’ colorata, ascoltare I dipinti : la pasqua.

La musica.

Di piu’.

Mai avuto l’onore di conoscere una persona rispettabile e corretta quanto te.

Una droghiera di sapori, una cuoca di profumi, la divina pittrice.

Mi volgi lo straordinario che porti , ti orni dei tuoi gioielli preferiti, eclissi il sole con la tua luce e rendi il mondo mio un luogo perfetto, un paradiso in terra: il paradiso.

Porgo un saluto a te, alla tua sonorita’, e alla tua sensualita’, nonche’ la tattile sensibilita’, fine, finissima come la sabbia dorata dove le enormi tartarughe ritornano sempre.

Considero il mio viaggio accanto a te, la piu’ grande fortuna capitata per conoscere meglio e accompagnare la savana vivente, moderna/tradizionale, piu’ formidabile e umana della terra.

Ti riveli una fonte continua di elaborazioni, di fluttuazioni, di movimenti, di natura.

Incredibile ma pur vera.

Sei la madre del globo , desiderosa di conferire il bene e di assicurare a tutti la pace.

Utopica con senso pratico.

Mi comunichi il tuo grande amore con garbo e mi insegni la forza cosi mi sei vicina/lontana.

Prima fra le donne, amante del bello e dello star bene.

Giri entro limiti, ma con lo sguardo ti illimiti.

Nobile con I tuoi sacrifici, porti la pasqua della vita, nella resurrezione continua del tuo spirito.

Mi offro a te compagno, marito, amico, fratello, amante, in totale presenza e affetto per sempre.

Ti chiedo di accettarmi nelle tue labbra  e di sciogliermi nella tua saliva, somministrato nelle tue interne pianure e colline , per vivere te e diventare uno/una.

In simbiosi perfetta, unisona, mantenendo le proprie individualita’, ti dedico amore eterno.

 Tu sei il cacao e la cioccolata di tutte le uova del mondo in questa pasqua d’amore per la terra e I suoi cittadini.

Mi presento mia signora davanti alla tua superba grandezza e mi perfezionero’, al fine che la mia attrazione innamorata per te non diluisca la nitidezza del puro sentimento.

Ma costruisca il perfetto binario per nutrire le tue straordinarie femminilita’ plurali. 

Grazie per l’amore.

Annunci

Amore di Primavera

aprile 19, 2011
view of Talamone, a small town in southern Tus...

Image via Wikipedia

 

Vedo luci che si avvicinano, sento voci che mi guardano.

Lei sospira e mi chiede dei profumi in aria.

Si guarda intorno per capire il luogo.

La notte prima ci eravamo addormentati abbracciati virtualmente quasi realmente.

Io al mio amore per lei e lei alla sua adorabile essenza di vita.

Appaiono I primi pini.

Le margherite colorate indicano un evento , un luogo , una storia.

Ma siamo in primavera annuncia un passante.

Ci guardiamo perplessi ! Ma siamo sicuri ?

Manca una f, una w, un qualcosa che rafforza, che da elemento , tonalita’ , vitalita’ , movimento , colore, piu’ colore.

Istintiva e mai ferma, curiosa del mondo, ella domanda ad un anziano.

Nobile di viso , lineamenti forti , potenti , sembrava il padre della natura.

Ecco lui lo sapeva.

Ma signorina?

Lei forse non se lo ricorda, non era ai suoi tempi.

Siamo in amore di primavera.

Luogo di favole, nutriente di bellezze, dove I bagni si fanno alla colonia della terra.

Mescolatevi invitava egli, benedite la stagione con il vostro amore, era tanto diceva il vecchio saggio, che la terra non conosceva piu’ una primavera d’amore.

Il trono del mondo e’ della gallina padovana colei che ha il piu’ grande cuore.

Amore di primavera e di tutte le stagioni a venire.


Quando si muove il Cuore !

aprile 18, 2011
key violin

Image by galabgal via Flickr

 

Giornate di vita, stelle coronate, incontri intensi.

Momenti plateali, impatti movimentati.

Eppure al calare si cerca altro.

La mano con carezza, la sensuale dolcezza.

Magica l’anima! Richiede sempre una vitalita’, una mobilita’ , un senso .

Un percorso al contenuto, una storia alla divina maestria dell’esistenza.

Ecco la trasformazione ! Quando si muove il cuore.

Egli nobilita, abilita, perturba, eleva, sprofonda, morde, demorde, accetta, denuda, conguaglia, effettua, abbraccia, bacia, si piega, si raggruppa.

In fragilita’ e moti iperbolici, sonori , frantumati, lineari, possibili , impossibili .

Grande traccia, abbagliante, perforatrice, mimica, cosmica, elementare, unica.

Una sagra d’affetti, una minestra del destino, una mano fatata, una vita in poi.

Quando e’ l’amore, grandi e piccoli, vicini e lontani, in presenza o in pensiero, nutriti o disabili , perduti o sensati, benedetti unti o cosparsi di olio di stregoni, tutti ecco , tutti; ad esso si uniscono.

Chiedono il timbro vocale, la risonanza, l’acuta vocalita’ , la do re mi della musica, la mano fatata del disegno del cielo.

La marcia umana e’ una quaresima, una palma , una manna, del fieno in maschera, e del saporito latte , nutriente al magnesio di abbracci.

Ci manca la saggezza, la logica, la linearita’ , la domanda perfetta, la risposta giusta, ci trema la parola, si muove l’arteria, aumenta la pressione, diminuisce il talento, quando si muove il cuore.

Eppure alcun sorriso lo supera, nessuna piacevole stamina lo indica meglio.

Ecco , il momento dell’amore.

Alto, potente, effimero, basilare, sporadico, magnanime, novello, stagionato, basico, profumato, erboso, maestoso.

A te lo dedico .

Senza di esso , tribolezze e segugi, rigurgiti immancabili di grovigli terreni, presenze martoriate di provincialita’ finite.

Normalita’ , passivita’ , fatalita’ , passabilita’.

Solo quando si muove il cuore, la tonalita’ e il contratto dell’umano con il divino.

Batte ! Batte! Batte ! Il tuo nome : gio pigmento.

La ciliegia alla nutella, e quali migliori mescolanze imperfette , per udire una carezza del tuo sorso che cala da un labbro d’amore !

Si sente, quando si muove il cuore .


Semplicemente Me

aprile 6, 2011
per una three hearts logo.

Image via Wikipedia

Nato alla rovescia,

pesantissimo 5kg,

un cuore tenero e una grande voglia di affetto.

Partecipo ad una scuola gratuita da subito,  Scuola vicino a casa.

Imparo , vago , guardo ma non ho l’arte di dipingere.

Veloce, intelligente, spontaneo.

Raccolgo apprezzamenti e so di piacere, ma tengo la testa sulle spalle.

Finisco scuola con sacrifici miei e parto per una meta nuova, prendo un treno che va a Palermo e poi navigo nel mondo ,osservando e crescendo.

La vera lei mi cattura e mi fa entrare nel mondo della sensualita’ estrema, la dolcezza in se’ , divina.

Mi muovo , opero, mi destreggio, amo, frugo, mi rinnovo, soffro, mi rietto solo, godo la spensieratezza , ma pur sempre vivo intensamente .

Elevata sensibilita’ , notturna volubilita’, che ne e’ ?

E poi?

Escogito me e mi do intero al mondo che mi sta intorno.

Assisto papa’ , onesto , serio e buono lui, mi abbraccia e mi da il fulcro suo.

Lo porto in vita.

La missione procede mi sacrifico, coccolo , amo , mi do .

Nulla mi preme quanto loro, gli altri, la felicita’ delle persone.

Il bene universale.

Romantico, utopico?

Forse.

Mi rivelo condottiero , mente finissima,

grande stratega, unico.

Lavoro nei viaggi, ma mi interesso della gente e del governo del mondo.

Indicare la via ai bisognosi.

Un frate missionario , che ama la civilita’ , la bella donna dentro, Il cuore vero.

Non cerco piu’ di uno spumante e un sushi su un ombelico d’amore.

Ecco me.

Regalo la mia bandiera fatta di 4 cuori alla piramide d’amore.

Sensato, analitico, freddo, caldo, pensante, acrobatico, cortese, determinato, acuto, volenteroso, risoluto, logico, razionale, ponderato.

Bilanciato, quadrato, riflessivo, organizzato, anticonformista, liberale, autonomo, leader, buono.

Ecco me.

In totale amore.

Chiedo alla dolcissima di non tardare.

Mi manca lei.

E’ un suono fino a Marte, aggiusta le navi spaziali, apre gli oceani di ghiaccio, calma I vulcani, interrompe gli tsunami, scopre il meltdown ma lo evita.

Soffia in viso .

Amore. Amore , amore .

Trinita’ d’amore e 4 cuori.

Ecco me .